Come cambiare l’olio nel motore del cancello automatico

Ciao e bentornato.

Oggi ti parlo di un tema molto interessante in questo periodo dell’anno: l’olio nei motori oleodinamici.

L’importanza dell’olio in un cancello automatico

Prima di tutto, è importante chiarire tre cose. L’olio nei motori oleodinamici:

  • non si consuma
  • non evapora
  • non ha il compito di lubrificare il motore.

Il compito dell’olio è invece quello di muovere effettivamente l’operatore, di far uscire e rientrare lo stelo; ci troviamo di fronte quindi a un circuito chiuso, simile a quello dei freni dell’auto.

Questo significa anche che se non ci sono perdite visibili o trovi olio a terra, non dovrai rabboccare l’olio.

Come scegliere l’olio per il cancello automatico

Sul nostro sito di vendita ricambi per automazioni, per ogni marca esiste uno o più tipi di olio diverso e specifico.

Ogni modello di braccio oleodinamico ha bisogno del proprio olio, e questo è molto importante. Non va bene qualsiasi olio per cancelli: un olio di una marca non va bene per l’operatore di un’altra marca; non sono uguali, né interscambiabili. E lo stesso vale per l’olio delle macchine : assolutamente no.

Gli oli per cancelli automatici infatti hanno fra loro qualità molto diverse.

Un esempio lampante è la viscosità. Se prendiamo gli oli della GIBIDI, della FAAC e della BFT, notiamo che hanno tra loro viscosità totalmente diverse:

  • l’olio GIBIDI è parecchio denso e vischioso
  • l’olio FAAC ha una viscosità media
  • l’olio BFT è molto meno viscoso

Questo comporta che se uso un olio BFT per un operatore GIBIDI, il braccio non funzionerà né si muoverà.

Ogni quanto sostituire l’olio nei pistoni idraulici

È chiaro che bisognerebbe fare una distinzione tra motoriduttori usati per una casa privata e quelli usati per motorizzare il cancello di un condominio: l’intensità di uso e di usura tra i due sono chiaramente diversi, e il cancello condominiale avrà bisogno di controlli più frequenti.

Possiamo comunque dire che se facciamo una manutenzione ordinaria e non ci sono problemi, l’olio di un motore per cancello automatico di un’abitazione privata può essere sostituito anche ogni cinque anni.

È importante comunque ricordarsi che a ogni manutenzione, se andiamo a sostituire le guarnizioni, la pompa, o l’avvolgimento, dobbiamo anche sempre sostituire l’olio.

Dritte e consigli per sostituire l’olio in un motore BFT, GIBIDI e FAAC

Vediamo ora qualche trucco e spiegazione su come effettuare la sostituzione dell’olio nei bracci BFT, GIBIDI e FAAC.

Come sostituire l’olio in un motore

In generale, l’operazione è sempre simile:

Il motore è normalmente montato in orizzontale; per sostituire l’olio, dovrai:

  • smontarlo dall’anta
  • metterlo in verticale
  • svitare il tappino dell’olio
  • svuotarlo
  • riempire il motore con nuovo olio

Come si svuota completamente il motore di un pistone oleodinamico?

Se rimuovi il tappo dell’olio e giri l’operatore, riuscirai a svuotare solo la parte prima della testata di distribuzione (la parte più spessa vicina alle cerniere del cancello, per intenderci); l’olio nello stelo non cola mai per caduta, perché deve passare a pressione attraverso alcuni condotti.

Per svuotare anche lo stelo, dovrai:

  • sbloccare l’operatore con l’apposita chiave
  • infilare uno attrezzo come un cacciavite sulla punta dello stelo e muoverlo fisicamente avanti e indietro, in modo che spinga l’olio nella parte del serbatoio e possa colare per caduta.

Sostituire l’olio nei motori BFT

Negli operatori BFT, come il LUX o l’ORO, l’olio viene caricato dalla parte posteriore (la parte finale nera, per intenderci) e sul nostro sito di ricambi per automazioni trovi le confezioni da un litro di olio BFT per cancelli.

Più o meno, le quantità che ti serviranno dipendono dall’operatore:

  • LUX della BFT: porta circa 1,200 litri, quindi avrai bisogno di due litri.
  • ORO della BFT: porta circa 0,75 litri, quindi ti basterà un litro.

Sostituire l’olio nei motori GIBIDI

Non sempre è facile sostituire l’olio. Ci sono alcuni operatori, come i TOP e i MODO della GIBIDI, che sono completamente sigillati. In questi motori viene prima tolta tutta l’aria, e solo dopo vengono riempiti d’olio; questo per evitare la formazione di condensa e, di conseguenza, di ruggine.

Questa operazione rende questi bracci più duraturi, ma il carico d’olio è più complicato.

Il tappino per svuotare l’olio non si trova nella parte posteriore ma nella parte inferiore sotto la flangia (la striscia nera tra serbatoio e stelo), e va allentato con una brugoletta. L’operazione di svuotamento rimane comunque basilarmente la stessa: svuoti il serbatoio, poi muovi avanti e indietro il pistone per rimuovere il resto dell’olio.

Sul nostro sito shopsegema.it puoi trovare le confezioni da un litro di olio GIBIDI per cancelli ad ante battenti, con le seguenti quantità:

  • TOP 291 della GIBIDI: circa 1 litro
  • TOP 391 e TOP 441 della GIBIDI: poco più di 1 litro.

Ma fai attenzione: la GIBIDI ha un olio diverso per i suoi operatori scorrevoli, che non è intercambiabile all’olio per operatori a battente perché hanno funzioni diverse. Trovi anche questo olio per scorrevoli sul nostro sito shopsegema.it.

Sostituire l’olio nei motori FAAC

Come i BFT, gli attuatori FAAC hanno il tappino dell’olio nella parte posteriore, e la modalità di svuotamento resta la stessa: svuoti il serbatoio, sblocchi l’operatore e mandi avanti e indietro il pistone prima di svuotarlo e mettere il nuovo olio.

Le quantità restano le stesse: circa un litro, di olio FAAC originale. Se vuoi un motore che funzioni correttamente, non puoi mettere altro olio, perché la viscosità è studiata appositamente per questi operatori.

Trovi l’olio FAAC sul nostro sito shopsegema.it in confezione da un litro.

Come capire quando hai messo abbastanza olio nel motore

Avrai notato che sulle quantità di olio da inserire negli operatori BFT, GIBIDI e FAAC, abbiamo dato sempre un’indicazione: “circa un litro”, circa 1,200 litri”.

Questa non è pigrizia. L’olio nei motori oleodinamici si vede solamente in un modo: man mano che riempi il motore di olio e lo fai andare avanti e indietro elettricamente, quando lo stelo si muove fluidamente e non più a saltelli, sei arrivato alla misura ottimale.

Una volta raggiunto un movimento fluido, puoi magari aggiungerne un altro goccio, poi chiudi il tappo e lo rimonti sul cancello.

Un piccolo trucco quando cambi l’olio nei motori per cancelli elettrici

Quando rimetti l’olio nuovo, i motori vengono riempiti in verticale; sviti il tappino e metti un imbuto sul foro per versare l’olio nuovo. In questo modo eviterai di impiastricciarti troppo.

Se vuoi fare un lavoro ancora migliore, sull’imbuto posiziona un piccolo filtro (come quelli delle tisane, per intenderci); in questo modo eviterai che le impurità degli oli (che hanno tutti i tipi di oli, compresi quelli originali e nuovi) finiscano nel motore.

Ciao e al prossimo articolo!

P.s.: Ti ricordiamo che i nostri sono comunque solo dei suggerimenti e, se hai dubbi, di rivolgerti sempre a personale specializzato.