PAURA CHE IL CANCELLO SI APRA DA SOLO?

È estate, tempo di ferie, di mare, spiaggia, relax. È il periodo che attendi con tanta ansia dopo un anno a sgobbare.

Eppure, con l’avvicinarsi delle vacanze, inizia a farsi strada un timore nella tua mente: e se torno a casa e trovo il cancello aperto?

Non è un evento così raro come puoi pensare.

A volte, purtroppo, è dovuto a un’effrazione da parte di malintenzionati.

Altre volte, “fortunatamente”, avviene in seguito a un’anomalia dell’automazione. Uso le virgolette perché finché non capisci che la colpa non è dei ladri che ti hanno svaligiato casa, passi un quarto d’ora al cardiopalma a vagare per il giardino e per casa armato di vaso pronto a colpire qualunque cosa si muova.

Invece la casa è intatta, persino la porta è chiusa.

Perché allora il cancello si è aperto da solo?

 

 

Il cancello non vive certo di vita propria.

A meno che casa tua non sia stata costruita su un cimitero indiano (e lo escluderei, visto che in Italia non sono poi così diffusi), non dovrai chiamare i Ghostbuster. È più probabile, invece, che i motivi per cui l’automazione ha fatto questo scherzetto siano più ordinari.

Il cancello infatti può aprirsi da solo in seguito a:

  • uno sbalzo di tensione;
  • una forte interferenza radio, anche momentanea;
  • un temporale improvviso con fulmini;
  • un evento legato a cablaggi esterni (per esempio se i collegamenti tra citofono e centralina sono eccessivamente lunghi);
  • eventi minori (umidità, animali, ecc.).

Tutti questi eventi sono decisamente normali, nella vita di tutti giorni, e non così infrequenti.

 

 

Come puoi quindi prevenire che il cancello si apra?

La prima cosa che puoi fare, se possibile, è disconnettere il cancello dall’alimentazione elettrica quando esci. Questo è il metodo più veloce, e impedisce in qualsiasi caso aperture accidentali.

Se sei un po’ più pratico, puoi osare di più e connettere l’ingresso di STOP (che quasi tutte le centraline di comando hanno) a un interruttore. In questo modo, con l’interruttore “chiuso” il cancello funzionerà normalmente, con l’interruttore “aperto” le ante non riceveranno alcun impulso, come se l’alimentazione di rete fosse disconnessa.

Questo metodo più sofisticato presenta un vantaggio in più: potrai infatti utilizzare l’ingresso di STOP collegato in questo modo anche durante il resto dell’anno.

Ma in che modo?

Magari la notte, per essere sicuro che nessuno apra elettricamente la tua automazione. È quindi un modo per dare una sicurezza in più alla tua casa e proteggere la tua famiglia.

Oppure se vuoi tenere il cancello aperto molto a lungo, se per esempio devi fare più volte avanti e indietro nel vialetto come durante un trasloco. L’ingresso di STOP, infatti, può essere usato in qualsiasi momento, anche a cancello aperto.

Per oggi è tutto, a presto!

 

Ti ricordiamo che i nostri sono comunque solo dei suggerimenti e, se hai dubbi, di rivolgerti sempre a personale specializzato.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *